AGR Web

Quotidiano Multimediale


AGR Video on Line
Municipio X rivoluzione in arrivo nella raccolta differenziata
Panda Raid 2018 - Da Madrid a Marrakkech con una vecchia Panda del Nonno
Panda Raid 2018 - 400 Panda 4x4 nel deserto del Sahara
GREATPIXEL disegna la App per lo store KIKO più grande (e più tecnologico) al mondo
Tragico incidente sulla Majella. Soccorso Alpino impegnato anche sul Gran Sasso
Don luigi Ciotti - Presidente di Libera -Ci vuole una presenza comune, serve il 'noi'
X Municipio, Forza Italia avanza
X Municipio, sfida tra due donne per la presidenza
X Municipio, il 'manifesto' dell’autonomia di Beatrice Lorenzin
Mare, sicurezza ed efficienza, la ricetta per la ripresa
Notizie
Link Utili

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

  

BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA

testo testo

AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

Città Commercio La più grande rete social della PMI

Regione: Lazio    Sezione: Enogastronomia09/11/2017 15.08.00

L’Officina del Mare, dove mangiare pesce diventa arte

A Fiumicino sul lungomare della salute una nuova concezione del gusto. A dirigere l’orchestra in cucina il giovanissimo chéf Ettore Cuzzone



(AGR) Fiumicino è ben nota per i suoi numerosi ristoranti di pesce e ben lo sanno tutti coloro che partono dalla capitale per godere di una cena o di un pranzo domenicale a base di pesce fresco. Oggi però l’imbarazzo della scelta che si prova di fronte all’infinita offerta di taverne, ristoranti e trattorie, decade di fronte all’Officina del Mare, locale rinnovato e con una nuova concezione del gusto, che si trova in fondo al Lungomare della Salute e che va assolutamente visitato per provare un’esperienza davvero unica per il palato e non solo. Entrando ci si trova in un ambiente elegante e raffinato ma pur sempre marinaro, accolti con cura dal maitre che coccola i clienti con consigli e giusti abbinamenti di vino ai piatti, che sono un’esperienza che coinvolge i sensi, vista, olfatto, gusto.

Ma la grande caratteristica de L’Officina del Mare, è la qualità davvero ineccepibile dei suoi piatti e del servizio e una nuova, affascinante, concezione di gusto.

Qui nulla è lasciato al caso o all’improvvisazione, dai grissini con olive, burro e peperoncino fatti in casa e serviti caldissimi e fragranti, al pane che, come i grissini, viene servito caldo e che, come tutta la pasta, ripiena e non, viene anch’esso fatto in casa.

Raffaele, che ha concepito l’Officina del Mare, non si è lasciato scappare colui che è l’anima di questo straordinario ristorante, il giovanissimo Ettore Cuzzone, chèf di origine campana di soli ventitré anni, ma che ha trascorso metà della sua giovane vita nelle migliori cucine italiane e internazionali, specializzandosi al Campus Etoile Academy e facendo della sua passione una vera e propria ragione di vita. Executive Chèf dell’Officina del Mare, nonostante la sua giovane età, Ettore dirige una brigata di sei persone, compito arduo ma che lui riesce ad affrontare col sorriso e il giusto tatto necessario ad ammorbidire quella rigida gerarchia che vige in ogni cucina e creare una squadra affiatata.

“Per me siamo tutti uguali, a ognuno dei componenti dò modo di mettersi alla prova. I miei piatti spaziano dalla cucina gourmet ai piatti di pesce di mare non allevato, mettendo sempre al primo posto i prodotti stagionali”.

Dopo la qualifica professionale Ettore inizia a viaggiare, lavorando sempre in ristoranti pluristellati.

“Girare e fare esperienza è il consiglio che dò a tutte le giovani leve. E poi c’è un’altra cosa da tenere bene in mente: un cuoco lavora con il cuore e non con l’orologio, se c’è da fare qualche ora di straordinario, non si tira mai indietro”.

E poi, insieme a Raffaele, ci racconta che l’Officina del Mare è uno dei pochi ristoranti che tutte le mattine acquista il pesce qui a Fiumicino, a chilometri zero quindi. E sul pesce non si può barare, specie se viene servito in deliziose cruditée.

Durante la cena a cui l’altra sera hanno partecipato giornalisti di settore, sono stati serviti piatti che sono il best del best delle specialità dello chéf Ettore Cruzzone e lui stesso è uscito più volte per ricevere i meritati complimenti e al quale è stato chiesto qualche consiglio tecnico e il segreto per rendere le creme di verdure così soffici. Lui, ridendo sotto i baffoni a manubrio, non ha negato le spiegazioni.

Per i curiosi e per quei palati raffinati che vogliono gustare dell’ottimo pesce in tutte le sue forme, ecco alcuni dei piatti che potrete trovare all’Officina del Mare: alice fritta, con marmellata di pomodori rossi e basilico e olive taggiasche; crudo di mazzancolle, gamberi rossi, viola e rosa, scampi, orata, tartare di tonno e maccarelli; polpo scottato su crema di patate con colatura di alici Cetara; gnocchetti (fatti in casa) al ragù di pannocchie con crema di prezzemolo e pomodorini; ravioli (fatti in casa) ripieni di ricotta, cozze e pesto di datterini; composizione di polpo, lupini, calamari locali, cozze, carotine marinate e cipolla rossa Alifana.

E poi con i dessert e predessert si sbizzarrisce la fantasia del pastry chéf Aimone Zingarella, altro cavallo di razza presente nella scuderia dell’Officina del Mare, che con il sorbetto agli agrumi su crumble di cioccolato fondente e babà artigianale con cioccolato e frutti rossi, rende una cena o un pranzo un’esperienza sensoriale davvero divina.

http://www.officinadelmare.eu

di Manuela Minelli



Autore: AGR: EB - Redazione

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR TV
La TV a Portata di Click